cecilia giusti

Il museo invisibile

Palazzo Kursaal, che ospita nel corpo centrale il MIC

Il M.I.C. Museo dell’Illustrazione Comica è ospitato nelle belle sale del corpo centrale di una ex rinomata discoteca degli anni ’60, in Piazza Kursaal a Grottammare (AP). Il luogo è deputato alla conservazione e valorizzazione di Opere donate da disegnatori, fumettisti, caricaturisti, artisti poliedrici, ospiti famosi o emergenti.
Ho allestito al MIC una mostra di Opere musive intitolata -Fumetto di pietra (altro…)

Funny Robots, mosaics and recycled art: Pinocchio and friends

Robottino medievale, 40x40x2 (cm)

Robottino medievale, 40x40x2 (cm)

We usually find the word “mosaic” matched with tradition. And unfortunately, mosaic is often stifled inside the label of decorative art. I wanted to rebel against this definition and have fun with my technical experience, therefor I decided to turn myself into a devout follower of Carlo Collodi, the inventor of Pinocchio.  (altro…)

Mostra di mosaici al Mabic di Maranello dal 10 al 24 ottobre

locandina della mostra

Per due settimane, dal 10 al 24 ottobre, sarò ospite al MABIC di Maranello e metterò in esposizione, oltre alla Jaguar E-type di Diabolik ( un mosaico realizzato con tessere e frammenti di tanti materiali) diverse opere musive, dall’eccentrico robottino al nudo di donna, dalla lampada artigianale (in cui il mosaico è un’intarsio scavato in un ceppo di legno) allo specchio-ritratto omaggio a Michael Jackson.

Il MABICMaranello Biblioteca Cultura, è lo spazio che dal 2011 ospita la Biblioteca Comunale di Maranello, un luogo pensato anche per accogliere eventi e iniziative culturali.  (altro…)

Essenze di legno, pietre naturali e smalti di Murano per un’opera a quattro mani

pietre naturali e smalti di Murano, tessere da pochi millimetri ad un centimetro

Urban consolle omaggio a Clerville: dettaglio dell’inserto a mosaico nell’anta scorrevole

Questo progetto è in cantiere da mesi ed è quindi ora che vi presenti l’ideatore di questa collaborazione. (altro…)

Ginko: lavoro in corso d’opera

Ginko, 40x40 (cm), work in progress

Solo pietre naturali per una reinterpretazione musiva (come sempre tecnica diretta, spacco a vista) che procederà di pari passo con l’impegno preso di render omaggio alla Jaguar di Diabolik. Ringrazio Giuseppe Di Bernardo perché è un onore tentar di tradurre i suoi disegni in pittura di pietra.

Ginko, disegno di Giuseppe Di Bernardo

Remake, Remix e Cover

Gantz

Gantz

Ricordo che iniziai ad interrogarmi sulle contaminazioni artistiche solo dopo aver letto della mostra Cover Theory anni fa. Prima a colpirmi erano soprattutto le trasposizioni cinematografiche se riguardavano libri che avevo letto con passione.Ecco…dal film al remake, dall’opera originale alla sua rivisitazione con altre forme/tecniche/intenzioni.

Pensando ai miei Mosaik Diabolik non li definisco cover ma re-interpretazioni: MA la realtà grafica è che la base del mosaico sono i contorni del disegno protetto da copyright. Quindi prima di aver ottenuto i permessi per commerciarli il fatto di adottare una tecnica diversa da quella dello spunto non mi dava il diritto di considerarmene proprietaria, pur avendo fatto manualmente il lavoro. Rubare un’inquadratura esige sia il dovere di citare la fonte sia quello di ammettere che si guadagna in visibilità grazie ad un marketing pagato da altri o grazie alla celebrità di un personaggio. V’invito anche a leggere questo articolo sull’etica nell’arte del tatuaggio. Non ho particolare affinità tecnica con un’arte che si esprime sul corpo delle persone ma condivido con quei professionisti le riflessioni rispetto ai soggetti ordinati.