specchi a mosaico

L’inchiostro fluttuante

Queste opere polimateriche (quadri di grande formato, porte artistiche, specchi arredo) sono nate riflettendo sull’antica arte del SUMINAGASHI (l’inchiostro fluttuante): termine che deriva da sumi (inchiostro) e nagashi (galleggiare,scorrere-via,fluttuare).

Riflessioni, mosaic mirror, 140x200 cm

Con la tecnica suminagashi si ottengono linee morbide e sinuose ma anche spezzate e irregolari. Ispirandomi alla fluidità di questa tecnica (che gioca ed addomestica i movimenti dell’inchiostro nell’acqua) ho fatto decine di schizzi da trasformare in tagli (intarsi) da creare sul pannello di legno per inserirvi le mie tessiture musive: realizzando soluzioni tono su tono oppure a contrasto.Victor 120x200, dettaglio