mosaici a modena

Pinocchio and friends

Pinocchio robots, work in progress, h.23 and h.30

We usually find the word “mosaic” matched with tradition. And unfortunately, mosaic is often stifled inside the label of decorative art. I wanted to rebel against this definition and have fun with my technical experience, therefor I decided to turn myself into a devout follower of Carlo Collodi, the inventor of Pinocchio.

(altro…)

Lo Studio-Arte di Strada Morane 328 a Modena

Lo STUDIO 328 non è una galleria d’arte ma un laboratorio in continua trasformazione che ospita creazioni artistiche di Ingrid Mair Zischg, Stefania Benassi e Cecilia Giusti. A Modena, in strada Morane n.328, troverete manufatti realizzati in ceramica, mosaico, resine artistiche e tecniche miste. Dal pezzo unico all’oggetto d’arredo, dal piccolo monile alla grande scultura.

…e giorno dopo giorno è silenziosamente costruire

Ho rubato le parole ad una bella canzone di Niccolò Fabi per dare il titolo a questo post.

Portici di Sala Loggia, Formigine (MO)

Ancora pochi giorni di allestimento e work in progress nella Mostra/Bottega in Piazza Repubblica 5 a Formigine (Modena). Poi tornerò nel mio studio/bottega di Via Nazario Sauro 15. Ieri, tra i visitatori della mostra, ho avuto un giovane assistente, Marco, 9 anni: ritornato per seguire le fasi di lavorazione di un piccolo mosaico. Un pubblico attento e curioso che mi ha emozionata per l’intelligenza e la perspicacia.

Sempre ieri ho appreso della morte dell’allieva più dotata che io abbia avuto. Una donna della quale chiunque poteva ammirare la capacità di coniugare l’entusiasmo, tipico dei bambini, con il coraggio di chi ha vissuto tante esperienze. Chi ha visto il meraviglioso angelo/tuffatore che lei ha realizzato, mescolando minuscole tessere di tantissimi colori, capirà di chi sto parlando. Non c’è stato il tempo per andare oltre eppure, se la fantasia è la forza capace di oltrepassare qualunque confine, cara amica, tu sarai ovunque. Reale come ogni volta che guardavo le tue mani con stupore ed ammirazione. Ed anche con la gioia di chi ha scoperto, con te, che insegnare è imparare due volte.